18/03/20

didattica online su moodle

car* student*
ho messo questo messaggio anche su moodle dove da oggi direi di spostare le nostre conversazioni per non renderle pubbliche su questo blog. Come avevo avvertito qui e nella bacheca del sito istituzionale, quest'anno avrei cominciato i corsi in ritardo, a partire da lunedì 23 marzo. La ragione che mi trovo in Australia per un seminario e una conferenza in occasione del Melbourne Design Week. cercherò di prendere un aereo stasera e di essere a Roma giovedì 19 sera.
Non vi nascondo che ho molte perplessità e dubbi su come svolgere il corso di arti civiche quest'anno. Essendo un corso che si svolge interamente camminando in città, è evidente che non potrà essere interamente sostituito da una didattica a distanza.
La mia proposta attuale è di darvi intanto dei riferimenti da studiare, libri (per esempio il bellissimo libro sul nomadismo di Bruce Chatwin, le vie dei canti), film (per esempio Stalker di Andreji Tarkowskji) finché la situazione non sarà migliorata. Molti di questi li trovare nellla scheda del corso e nel mio blog nella sezione Lezioni http://articiviche.blogspot.com/p/blog-page.html 
Per quanto riguarda la parte "peripatetica", cercheremo di svolgerla a fine corso, speriamo a maggio. Ma sono aperto anche a vostre proposte. Pensavo infatti che forse il tema di quest'anno dovrebbe essere proprio l'attuale situazione in cui siamo costretti. Per cercare di comprendere gli aspetti positivi di questo grande evento che ci porterà necessariamente in un altro mondo.
Vi scrivo ancora dal vecchio mondo. Qui a Melbourne le strade sono ancora piene di persone, i negozi aperti, le scuole funzionano, anche se tutto sta velocemente andando verso la chiusura generale.
il mio viaggio di stasera sarà quindi back to the future
A presto
il prof

24/02/20

avviso per Corso Arti Civiche 2020

Il corso di quest'anno comincerà il lunedì 23 marzo 2020
alle ore 14 in aula Zorzi al Mattatoio
le lezioni successive saranno tutte fuori dall'università
le due lezioni perse saranno compensate con un incremento orario delle lezioni successive, dalle 14 alle 20,invece che dalle 14 alle 18

per l'iscrizione riservata a un numero massimo di 20 persone
è necessario scrivere una mail di motivazioni a
francesco.careri@uniroma3.it

per maggiori info sul corso vedi la pagina LEZIONI di questo blog
http://articiviche.blogspot.com/p/blog-page.html


CARTOGRAFÍAS CONTINGENTES: LA ESTÉTICA COMO SUMA DE POSIBILIDADES

un bell'articolo di Diana Padròn

CARTOGRAFÍAS CONTINGENTES: 
LA ESTÉTICA  COMO SUMA  DE POSIBILIDADES

Il faut penser l’impossible
pour saisir tout le champ
du possible

Henri Lefebvre,
La production de l’espace, 1974.
Introducción
     El siglo XXI irrumpió en medio de una contundente proliferación de prácticas artísticas vinculadas a las nociones de espacio, territorio, geografía y cartografía, pareciendo confirmar la hipótesis de la supremacía de lo espacial frente lo histórico. Esta posibilidad, conjugada en el interior del llamado SpatialTurnpartía de la base de que si la historia era el objeto de la modernidad el espacio debía serlo de la posmodernidad, asumiendo aquella consigna del “fin de la Historia”[1]. Este escenario nos permite reconocer un debate generado desde entonces acerca de una reconfiguración de la imaginación geográfica y una voluntad de repensar la propia lógica de la cartografía, ya sea desde un punto de vista político, epistemológico, o estético[2].