LEZIONI

CORSO DI ARTI CIVICHE 2015-2016
secondo semestre, da marzo a giugno

per inserirsi nella mailing list scrivi a carolina.delillomagliulo@gmail.com

per inserirsi su wup +39 3283143109

gruppo fb https://www.facebook.com/groups/797982417000936/

Dal 18 al 20 marzo 2016 ci sarà una camminata di tre giorni valida come iscrizione definitiva.


Il corso è in collaborazione con 
Master Environmental Humanities (http://www.master-territorio-environment.it/)
Laboratorio di Laurea / Attraverso il GRA (http://architettura.uniroma3.it/wp-content/uploads/2015/12/GRA.pdf)


Si comunica che quest'anno il corso presenterà alcune novità rispetto ai cicli passati:
- il corso sarà a numero chiuso per soli 25 studenti, selezionati in base ad una lettera di motivazioni (di 1 pagina), inviata al docente per email (francesco.careri@uniroma3.it) entro il 1° marzo 2016
- la frequenza al corso è consigliata agli studenti del 3° della laurea triennale e agli studenti delle lauree magistrali
- il corso si terrà ufficialmente al Mattatoio (14.00 - 18.00) ma le lezioni/camminate saranno prevalentemente in esterno. Per ora da calendario è stato fissato il venerdì, ma il giorno di corso potrà essere eventualmente spostato al martedi o giovedi a seconda delle esigenze degli iscritti.
- alcuni dei risultati degli scorsi anni si trovano alla pagina http://www.articiviche.net/LAC/arti_civiche/arti_civiche.html

e nei blog e siti dei vecchi corsi:

2006 dal mattatoio al mare http://www.stalkerlab.org/artecivica/2007 sui letti del fiume http://suilettidelfiume.wordpress.com/2008 foro italico 531 http://foroitalico531.wordpress.com/ e savorengo ker https://vimeo.com/20351544 2009 Grande Raccordo Anulare http://www.artecivica2009.blogspot.com/ 2010 http://corridoipedestri.blogspot.it/2011 http://pidgincity.blogspot.it/2012 Talca una loca geografia https://www.youtube.com/watch?v=F7Yvz6oA5r42013 litorale da Anzio a Focene2014 Mattatoio One to One http://mattatoioroma.blogspot.it/2015 Errare Roma West https://articiviche2015.wordpress.com/



Calendario

Marzo (out of contemporary)

-          Ven 4 marzo   lezione teorica Careri (sala elio matassi – via ostiense 234)
-          Ven 11            introduzione al corso di arti civiche (aula de renzi – mattatoio)
-          Lun 14             lezione Giovanni Caudo e Lorenzo Romito (ist svizzero – villa maraini, via liguria 20)
-          Ven 18 > 20    walking out of contemporary (tre giorni di deriva validi per l’iscrizione al corso)

 (pasqua)

Aprile (monterotondo)

-          Ven 1                 introduzione con master e lab GRA (Dip. Architettura aula libera, ex mattatoio)
-          Lun 4 > sab 9    workshop monterotondo, esplorazione (obbligatorio lun / mart)
-          Ven 15               lezione sul mappare a cura di eticity (sala elio matassi – via ostiense 234)
-          Ven 22              lez alfonso giancotti, stefano catucci e sara marino (sala elio matassi – ostiense 234)
-          Mart 26 > 30      workshop monterotondo, autocostruzione giardino inclusivo (facoltativo)

Maggio (sabina - monti cornicolani)

-          Lun 2                    da monterotondo verso guidonia
-          Lun 9                    da monterotondo verso guidonia (ws arpjtetto > lez autogestita)
-          Lun 16                  da monterotondo verso guidonia
-          Lun 23                  da monterotondo verso guidonia
-          Lun 30                  outing dei progetti per l’esame

Giugno (fase progettuale)

-          Lun 6                    revisioni per l’esame
-          Lun 13                  revisioni per l’esame
-          Lun 20 > 21         esame in tenda con luna piena nel solstizio di estate
Contenuti Dal sito ufficiale dell'Università Roma Tre link
IL CORSO DI ARTI CIVICHE È ESPLORAZIONE E RIAPPROPRIAZIONE DELLA CITTÀ. INSEGNA L’ARTE DELLA SCOPERTA E DELLA TRASFORMAZIONE E PROPONE IL CAMMINARE COME MODALITÀ DI RICERCA. OPERA NELLA CITTÀ ALLA SCALA 1:1, COME AZIONE FISICA NELL’ AMBIENTE URBANO. L' OBIETTIVO È RIATTIVARE NEGLI STUDENTI DI ARCHITETTURA LE LORO INNATE CAPACITÀ DI TRASFORMAZIONE CREATIVA DELLO SPAZIO IN CUI ABITANO, DI RICORDARGLI CHE HANNO UN CORPO E DELLE MANI CON CUI LO POSSONO MODIFICARE, E DELLE CAPACITÀ RELAZIONALI E CONVIVIALI PER INCONTRARE I CITTADINI. È UN CORSO PERIPATETICO CHE SI COMPIE INTERAMENTE CAMMINANDO. ATTRAVERSA I CONFINI PER RICOSTRUIRE UN FILO UNITARIO AI FRAMMENTI DI CITTÀ SEPARATE IN CUI VIVIAMO. PROCEDE IN MODO STRABICO, VERSO UNA META E VERSO CIÒ CHE LO DISTOGLIE DALLA META. DISPONENDOSI AGLI INCIDENTI DI PERCORSO, ALLA POSSIBILITÀ DI INCIAMPARE E DI SBAGLIARE STRADA DELIBERATAMENTE, ALLA RICERCA E ALL’ASCOLTO DEI FENOMENI IMPREVEDIBILI DELLA REALTÀ URBANA. PROPONE AGLI STUDENTI DI PRENDERE LA CITTÀ DI SORPRESA, IN MODO INDIRETTO, LATERALE, LUDICO, NON FUNZIONALE, DI INCIAMPARE IN TERRITORI INESPLORATI DOVE NASCONO NUOVI INTERROGATIVI. CHIEDE AGLI STUDENTI DI PROVARE A GUARDARE LA REALTÀ “CON LA TESTA SOTTO LE GAMBE”, DI RIBALTARE I PUNTI DI VISTA, DI PRODURRE LUOGHI ATTRAVERSO AZIONI MATERIALI E IMMAGINARI IMMATERIALI, DI TROVARE DELLE MODALITÀ INEDITE CON CUI RACCONTARLI.
L’ESAME È UNA VERIFICA DELL’ESPERIENZA COMUNE E DELL’APPRENDIMENTO INDIVIDUALE AVVENUTO DURANTE IL SEMESTRE. SARANNO VALUTATE LA QUANTITÀ DELLE PRESENZE, LA QUALITÀ DELLA PARTECIPAZIONE ALLE CAMMINATE, GLI INTERVENTI E LE AZIONI DI TRASFORMAZIONE TERRITORIALE, LA QUALITÀ DEI MATERIALI DI POSTPRODUZIONE, I POST EFFETTUATI SUL BLOG DEL CORSO, L’ORIGINALITÀ E LA COERENZA DEL LAVORO DI SINTESI ESTETICA PRESENTATO ALL’ ESAME.

Obiettivi

IL CORSO PROPONE ALLO STUDENTE UNA ESPERIENZA DIRETTA DI LETTURA FENOMENOLOGICA DELLA CITTÀ ATTUALE, ATTRAVERSO UN APPROCCIO ARTISTICO, RELAZIONALE E TRANSDISCIPLINARE.

Prerequisiti

E' RICHIESTA UNA CONOSCENZA DI BASE DI STORIA DELL'ARTE E DELLE PIÙ RECENTI DIREZIONI DELL'ARTE ATTUALE.

Metodi Didattici

E' UN CORSO INTERAMENTE PERIPATETICO ORGANIZZATO IN CAMMINATE CON L'INTENTO DI PERDERSI COSCIENTEMENTE NELLA CITTÀ, CI SONO ALCUNE REGOLE DA SEGUIRE: NON SI CAMMINA NEI MARCIAPIEDI NÉ NELL'ASFALTO. NON SI PUÒ MAI TORNARE INDIETRO. NON SI CREDE NELLA PROPRIETÀ PRIVATA. CHI PERDE TEMPO GUADAGNA SPAZI.

Verifica dell'apprendimento

IL CORSO SI CONCLUDE CON UN ESAME ATTRAVERSO LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA. LE MODALITÀ SARANNO DECISE ALLA FINE IN BASE AL TIPO DI SPAZI ATTRAVERSATI E ALL'ESPERIENZA VISSUTA.

Altre Informazioni

IL CORSO SARÀ A NUMERO CHIUSO PER SOLI 25 STUDENTI SELEZIONATI IN BASE AD UNA PAGINA DI MOTIVAZIONI MANDATA AL DOCENTE PER MAIL. NON SEGUIRÀ L'ORARIO UFFICIALE E LE LEZIONI NON SARANNO TUTTE LE SETTIMANE IN QUANTO LE CAMMINATE SI SVOLGERANNO DALLE 9,30 FINO AL TRAMONTO.
Testi di base:
- FRANCESCO CARERI, WALKSCAPES. EL ANDAR COMO PRÀCTICA ESTÉTICA / WALKING AS AN AESTHETIC PRACTICE, EDITORIAL GUSTAVO GILI, BARCELLONA 2002, TRAD IT. WALKSCAPES. IL CAMMINARE COME PRATICA ESTETICA, EINAUDI, TORIMO 2006.

-ANNA DETHERIDGE, SCULTORI DELLA SPERANZA. L'ARTE NEL CONTESTO DELLA GLOBALIZZAZIONE, EINAUDI 2012

- AA.VV., INTERNAZIONALE SITUAZIONISTA 1958-69, NAUTILUS/STAMPATRE, TORINO, 1994

- FRANCESCO CARERI, CONSTANT / NEW BABYLON, UNA CITTÀ NOMADE, TESTO & IMMAGINE, TORINO, 2001

- BRUCE CHATWIN, THE SONGLINES (1987), TRAD. IT. LE VIE DEI CANTI, ADELPHI, MILANO, 1988

- FRANCO LA CECLA., PERDERSI, L'UOMO SENZA AMBIENTE, LATERZA, BARI, 1988

- PETER LANG, A CURA DI., SUBURBAN DISCIPLINE, PRINCETON ARCHITECTURAL PRESS, NEW YORK, 1997

- ROSALIND KRAUSS, PASSAGES IN MODERN SCULPTURE, MIT PRESS, 1981, TR. IT. PASSAGGI, BRUNO MONDADORI, MILANO, 1998 


segue la pagina del corso dello scorso anno 

CORSO DI ARTI CIVICHE 2014-2015 

seguici su:


Calendario in ordine inverso:

CI VEDIAMO AL MANICOMIO
- mercoledi 24 giugno or 9,30 all' ex Ospedale Psichiatrico Santa Maria della Pietà
è prevista una visita con Adriano Pallotta, una vita del museo della mente di Studio Azzurro
e un outing sui progetti di esame in corso d'opera
MASSIMA PUNTUALITA'

ULTIMA SETTIMANA DI AZIONI E CAMMINATE CON NOTTE IN TENDA
- sabato 6 giugno ore 11, visita al MAAM Museo dell'Altro e dell'Altrove
in occasione della presentazione di Exploit

- mercoledi 10 giugno ore 9.30 aula Libera, Architettura Mattatoio
https://www.facebook.com/events/515399701951122/
worksho/convegno su cooperative di abitanti, autorecupero e autocostruzione
a seguire, smontaggio e rimontaggio della tenda di Giulia e Camilla nel cortile
cena alla piazza delle barche del Lab Arti Civiche del Porto Fluviale (ostiense)
- Giovedi 11 giugno sempre come da programma di workshop,
giornata di visite ad occupazioni abitative e a progetti di autorecupero a Roma
pranzo sotto la tenda di Giulia e Camilla di Unione Inquilini via tor dei schiavi (centocelle)

TRE GIORNI DI MARCIA PER CONCLUDERE IL CORSO CON STALKER A STRADAROLO
https://www.facebook.com/events/1608634176085150/
- venerdi 12 Camminata Roma - Zagarolo con cena alla brace e pernottamento in tenda
- sabato 13 Zagarolo. OUTING del Corso di Arti Civiche 2015 con critics degli artisti di stradarlo
gli studenti fanno le loro proposte di esame avendo a disposizione 15 min a testa
entro questa data si devono postare su fb 10 righe scritte e altri materiali utili alla comprensione dell'idea e in caso portare anche materiali a zagarolo
presentazione dei lavori di residenza romana presso il LAC di Elia Torrecilla e Gloria Lapena
- domenica 14 installazione e cucitura della tovaglia da un kilometro al centro storico di zagarolo e pranzo finale
- mercoledi 17 ore 9,30 aula de vecchi, sede di via madonna dei monti 40
conferenza del Prof Camillo Boano (UCL LONDRA) sul tema dell' Inoperosità Architettonica
- mercledi 24 ore 9,30
visita al museo della mente all'ex ospedale psichiatrico santa maria della pietà
e incontro con Adriano Pallotta, ex infermiere dell'ospedale
ESAME
LE DATE DI VERBALIZZAZIONE DELL'ESAME SONO
23 GIUGNO - 7 LUGLIO - 21 LUGLIO (da confermare)
nel frattempo si faranno revisioni pubbliche con commenti su fb sulle idee, le prove e le realizzazioni
l'esame/azione/opera può essere eventualmente fatto in situ o comunque fuori dall'università (modalità consigliata, ma mettetevi d'accordo tra voi per scegliere una data e un orario)
per avere un voto ed essere verbalizzati bisogna aver messo un punto nella nostra mappa con link al blog del corso o a un proprio sito ad hoc/o eventualmente pagina fb/
il link contiene 10 righe di relazione, foto, video, mappe, citazioni ....
tutti i materiali da cui sarà possibile valutare l'esame

APPUNTAMENTO OTTAVA CAMMINATA
giovedì 4 giugno ore 13.00 all'angolo tra via mario fani e via trionfale
ci si arriva con 913, 990, 911
MASSIMA PUNTUALITA'

APPUNTAMENTO SETTIMA CAMMINATA
giovedi 28 maggio ore 13.30 fermata del 446 - Cortina D'ampezzo - Valdieri
il 446 parte da piazza mancini dove si arriva o con il 280 da piramide oppure con treninon 2 da p.le flaminio
altra possibilità eè prenderlo o da metro cornelia oppure da ferrovia FM3 staz montemario su via peschiera
per chi vuole andare insieme, appuntamento a piazza mancini alle 12,45
MASSIMA PUNTUALITA'

APPUNTAMENTO SESTA CAMMINATA
giovedi 14 maggio ore 13.30 stazione FM3. SAN FILIPPO NERI 
per chi parte da ostiense alle alle 12.47 c'è il treno per viterbo che arriva alle 13.13
MASSIMA PUNTUALITA'

APPUNTAMENTO QUINTA CAMMINATA
giovedi 7 maggio ore 13.30 angolo tra via Casal del Marmo e via della Palmarola 
ci si arriva con il 993 CHE PARTE o da metro cornelia o da staz FM3 - Ipogeo degli Ottavi 
e per chi parte da ostiense alle 12.22 c'è il treno per bracciano
MASSIMA PUNTUALITA'

LA LEZIONE di giovedi 30 aprile si svolgerà in aula Nervi alle ore 14.00
con il fine di elaborare e postprodurre i materiali raccolti nelle prime quattro camminate fuori dal G.R.A.
si prega di portare computer e strumenti di lavoro, tutte le immagini e tutti i materiali raccolti sul campo
e soprattutto di venire con idee e proposte su temi, luoghi e modalità attraverso cui svolgere l'esame 
nel frattempo siete pregati di cominciare a selezionare i materiali e se possibile metterli in comune 
attraverso il gruppo di lavoro su facebook e google maps

APPUNTAMENTO QUARTA CAMMINATA
giovedi 23 aprile ore 13.30 a Selva Candida (via pallanza)
ci si arriva con il 904 (fermata selva candida/ponderano) che parte da Cornelia 
direi che possiamo vederci a Cornelia alle 13.00
e per chi vuole a ostiense alle 12.22 c'è il treno per bracciano
si cambia a valle aurelia per prendere la metro fino a cornelia
MASSIMA PUNTUALITA'

APPUNTAMENTO TERZA CAMMINATA
giovedi 16 aprile ore 13.30 a Selva Nera
ci si arriva con molti autobus 025, 027, 031, 905, C26
per arrivarci con 028 da stazione aurelia
appuntamento a Stazione Ostiense ore 12,45
al binario del treno verso Civitavecchia
(il treno passa alle 12,53 a ostiense e alle 12.57 a trastevere)
MASSIMA PUNTUALITA'

APPUNTAMENTO SECONDA CAMMINATA
giovedi 9 aprile ore 13.30 A piazza omea (Casalotti)
ci si arriva con autobus 904 da metro cornelia
oppure con 146 da metro battistini
c'è anche 190 F da piazza venezia (verificare che non sia solo festivo)
MASSIMA PUNTUALITA'

APPUNTAMENTO PRIMA CAMMINATA
giovedi 2 aprile ore 12.00 stazione san pietro
da li prenderemo insieme gli autobus 916 fino ad andersen
e poi 908 fino a capolinea sul gra 
(dove era finita la pirma camminata di 20-25)
da li si attraversa il gra e si esplora la zona di casalotti e dintorni
MASSIMA PUNTUALITA'

LA PRIMA LEZIONE DEL CORSO SI TERRA GIOVEDI 26 MARZO AL MATTATOIO ORE 14.OO AULA NERVI



avviso:

Si comunica che quest'anno il corso presenterà alcune novità rispetto ai cicli passati:
- il corso sarà a numero chiuso per soli 25 studenti, selezionati in base ad una lettera di motivazioni (di 1 pagina), inviata al docente per email (francesco.careri@uniroma3.it) entro il 1° marzo 2015
- la frequenza al corso è consigliata agli studenti del 3° della laurea triennale e agli studenti delle lauree magistrali
- il corso si terrà il giovedì al Mattatoio in aula Nervi (14.00 - 18.00) ma le lezioni/camminate saranno prevalentemente in esterno 
- il corso di svolgerà in parallelo con il Progetto "Roma 20-25", nel quadrante 8 - Roma Ovest tra il fiume Tevere, la Via Cassia, la Via Boccea e il fiume Arrone   ( http://roma20-25.it/)
- alcuni dei risultati degli scorsi anni si trovano alla paginahttp://www.articiviche.net/LAC/arti_civiche/arti_civiche.html

Contenuti Dal sito ufficiale dell'Università Roma Tre link
IL CORSO DI ARTI CIVICHE È ESPLORAZIONE E RIAPPROPRIAZIONE DELLA CITTÀ. INSEGNA L’ARTE DELLA SCOPERTA E DELLA TRASFORMAZIONE E PROPONE IL CAMMINARE COME MODALITÀ DI RICERCA. OPERA NELLA CITTÀ ALLA SCALA 1:1, COME AZIONE FISICA NELL’ AMBIENTE URBANO. L' OBIETTIVO È RIATTIVARE NEGLI STUDENTI DI ARCHITETTURA LE LORO INNATE CAPACITÀ DI TRASFORMAZIONE CREATIVA DELLO SPAZIO IN CUI ABITANO, DI RICORDARGLI CHE HANNO UN CORPO E DELLE MANI CON CUI LO POSSONO MODIFICARE, E DELLE CAPACITÀ RELAZIONALI E CONVIVIALI PER INCONTRARE I CITTADINI. È UN CORSO PERIPATETICO CHE SI COMPIE INTERAMENTE CAMMINANDO. ATTRAVERSA I CONFINI PER RICOSTRUIRE UN FILO UNITARIO AI FRAMMENTI DI CITTÀ SEPARATE IN CUI VIVIAMO. PROCEDE IN MODO STRABICO, VERSO UNA META E VERSO CIÒ CHE LO DISTOGLIE DALLA META. DISPONENDOSI AGLI INCIDENTI DI PERCORSO, ALLA POSSIBILITÀ DI INCIAMPARE E DI SBAGLIARE STRADA DELIBERATAMENTE, ALLA RICERCA E ALL’ASCOLTO DEI FENOMENI IMPREVEDIBILI DELLA REALTÀ URBANA. PROPONE AGLI STUDENTI DI PRENDERE LA CITTÀ DI SORPRESA, IN MODO INDIRETTO, LATERALE, LUDICO, NON FUNZIONALE, DI INCIAMPARE IN TERRITORI INESPLORATI DOVE NASCONO NUOVI INTERROGATIVI. CHIEDE AGLI STUDENTI DI PROVARE A GUARDARE LA REALTÀ “CON LA TESTA SOTTO LE GAMBE”, DI RIBALTARE I PUNTI DI VISTA, DI PRODURRE LUOGHI ATTRAVERSO AZIONI MATERIALI E IMMAGINARI IMMATERIALI, DI TROVARE DELLE MODALITÀ INEDITE CON CUI RACCONTARLI.
L’ESAME È UNA VERIFICA DELL’ESPERIENZA COMUNE E DELL’APPRENDIMENTO INDIVIDUALE AVVENUTO DURANTE IL SEMESTRE. SARANNO VALUTATE LA QUANTITÀ DELLE PRESENZE, LA QUALITÀ DELLA PARTECIPAZIONE ALLE CAMMINATE, GLI INTERVENTI E LE AZIONI DI TRASFORMAZIONE TERRITORIALE, LA QUALITÀ DEI MATERIALI DI POSTPRODUZIONE, I POST EFFETTUATI SUL BLOG DEL CORSO, L’ORIGINALITÀ E LA COERENZA DEL LAVORO DI SINTESI ESTETICA PRESENTATO ALL’ ESAME.

Obiettivi

IL CORSO PROPONE ALLO STUDENTE UNA ESPERIENZA DIRETTA DI LETTURA FENOMENOLOGICA DELLA CITTÀ ATTUALE, ATTRAVERSO UN APPROCCIO ARTISTICO, RELAZIONALE E TRANSDISCIPLINARE.

Prerequisiti

E' RICHIESTA UNA CONOSCENZA DI BASE DI STORIA DELL'ARTE E DELLE PIÙ RECENTI DIREZIONI DELL'ARTE ATTUALE.

Metodi Didattici

E' UN CORSO INTERAMENTE PERIPATETICO ORGANIZZATO IN CAMMINATE CON L'INTENTO DI PERDERSI COSCIENTEMENTE NELLA CITTÀ, CI SONO ALCUNE REGOLE DA SEGUIRE: NON SI CAMMINA NEI MARCIAPIEDI NÉ NELL'ASFALTO. NON SI PUÒ MAI TORNARE INDIETRO. NON SI CREDE NELLA PROPRIETÀ PRIVATA. CHI PERDE TEMPO GUADAGNA SPAZI.

Verifica dell'apprendimento

IL CORSO SI CONCLUDE CON UN ESAME ATTRAVERSO LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA. LE MODALITÀ SARANNO DECISE ALLA FINE IN BASE AL TIPO DI SPAZI ATTRAVERSATI E ALL'ESPERIENZA VISSUTA.

Altre Informazioni

IL CORSO SARÀ A NUMERO CHIUSO PER SOLI 25 STUDENTI SELEZIONATI IN BASE AD UNA PAGINA DI MOTIVAZIONI MANDATA AL DOCENTE PER MAIL. NON SEGUIRÀ L'ORARIO UFFICIALE E LE LEZIONI NON SARANNO TUTTE LE SETTIMANE IN QUANTO LE CAMMINATE SI SVOLGERANNO DALLE 9,30 FINO AL TRAMONTO.

Testi di base:

- FRANCESCO CARERI, WALKSCAPES. EL ANDAR COMO PRÀCTICA ESTÉTICA / WALKING AS AN AESTHETIC PRACTICE, EDITORIAL GUSTAVO GILI, BARCELLONA 2002, TRAD IT. WALKSCAPES. IL CAMMINARE COME PRATICA ESTETICA, EINAUDI, TORIMO 2006.

-ANNA DETHERIDGE, SCULTORI DELLA SPERANZA. L'ARTE NEL CONTESTO DELLA GLOBALIZZAZIONE, EINAUDI 2012

- AA.VV., INTERNAZIONALE SITUAZIONISTA 1958-69, NAUTILUS/STAMPATRE, TORINO, 1994

- FRANCESCO CARERI, CONSTANT / NEW BABYLON, UNA CITTÀ NOMADE, TESTO & IMMAGINE, TORINO, 2001

- BRUCE CHATWIN, THE SONGLINES (1987), TRAD. IT. LE VIE DEI CANTI, ADELPHI, MILANO, 1988

- FRANCO LA CECLA., PERDERSI, L'UOMO SENZA AMBIENTE, LATERZA, BARI, 1988

- PETER LANG, A CURA DI., SUBURBAN DISCIPLINE, PRINCETON ARCHITECTURAL PRESS, NEW YORK, 1997

- ROSALIND KRAUSS, PASSAGES IN MODERN SCULPTURE, MIT PRESS, 1981, TR. IT. PASSAGGI, BRUNO MONDADORI, MILANO, 1998 


Per approfondire sui temi del camminare, il perdersi, l’arte, la natura e la città:


- Omero, Odissea
- Jean Jacques Rousseau, le fantasticherie del passeggiatore solitario, Torino, Einaudi 1993 (1770)
- Henry David,Thoreau, Walden, (con prefazione di Wu Ming 2), Donzelli 2007 (1851)
- Henry David,Thoreau, Camminare, SE, Milano 1999, (1854)
- Robert,Walser, La passeggiata, Adelphi, Milano 1978 (1919)
- Werner Herzog, Sentieri nel ghiaccio, Guanda, Milano 1980
- Gilles A Tiberghien, Land Art, Carré, Paris 1993
- Robert Smithson, The collected writings, Univeristy of California Press, Los Angeles 1996
- Piero Zanini, Significati del confine, Mondadori, Milano 1997
- Stalker, Attraverso i Territori Attuali, Jean Michel Place, Paris 2000
- David Le Breton, Il mondo a piedi : elogio della marcia, Milano, Feltrinelli, 2001
- Michel Foucault, Spazi altri. I luoghi delle eterotropie, mimesis, Milano 2002
- Rebecca Solnit, Storia del camminare, Bruno Mondadori, Milano 2002
- Gilles Clement, Manifesto del Terzo paesaggio, Quodilibet, Macerata 2005
- Duccio Demetrio, Filosofia del camminare. Esercizi di meditazione mediterranea, Cortina Raffaello 2005
- Raffaele Milani, Il paesaggio è un'avventura. Invito al piacere di viaggiare e di guardare, Feltrinelli 2005
- Giampaolo Nuvolati, Lo sguardo vagabondo. Il flâneur e la città da Baudelaire ai postmoderni, Il Mulino 2006
- Italo Testa, Pensieri viandanti. L'etica del camminare. Vol. 2, Diabasis 2009
  
Su Roma:

- Giovanni Berlinguer e Piero Della Seta, Borgate di Roma, Editori Riuniti, Roma 1960, 1976
- Italo Insolera, Roma Moderna, Einaudi, Torino 1962-2001
- Alberto Clementi e Francesco Perego (a cura di), La metropoli spontanea. Il caso di Roma, Dedalo, Bari 1983
- Vezio De Lucia, Se questa è una città, Editori Riuniti, Roma 1989
- Franco Martinelli, Roma Nuova. Borgate Spontanee e insediamenti pubblici, Angeli, Milano 1990
- Walter Tocci, Roma, che ne facciamo, Editori Riuniti, Roma 1993
- Massimo Ilardi e Paolo Desideri (a cura di), Attraversamenti: i nuovi territori dello spazio pubblico, costa e nolan, Genova 1997
- Marco Brazzoduro e Cinzia Conti (a cura di), Le città della capitale. Rapporti sociali e qualità della vita a Roma, Franco Angeli, Milano 2002
- Comune di Roma, Atlante delle periferie, (pubblicazione a cura dell’Ente), Roma 2003.
- Giorgio Piccinato, La città eventuale, Quodlibet, Macerata 2004
- Giovanni Caudo, Case di carta: la “nuova” questione abitativa, in l’Unità (in due parti) 24 e 27 dicembre 2005 e http://www.urbanisticatre.uniroma3.it/editoriale/editoriale_caudo_casa.pdf
- Piero Salvagli (a cura di), Roma Capitale nel XXI secolo. La città metropolitana policentrica, Palombi, Roma 2005
Stalker,  A Travers les Territoires Actuels / Aattraverso i Territori Attuali, Jean Michel Place, Paris 2000
- Lorenzo Romito, Campagnaromana, alla scoperta dell'Oltrecittà. In Marjetica Potrc, Fragmented worlds. Fondazione Ratti - Actar Barcellona 2006
- AA.VV, Modello Roma. L'ambigua modernità, Odradek, Roma 2007
- Carlo Cellamare, Fare città. Pratiche urbane e storie di luoghi, Eleuthera, Milano 2008
- Marco Cremaschi (a cura di), Tracce di quartieri. Il legame sociale nella città che cambia, Franco Angeli, Milano 2008
- Francesco Careri e Lorenzo Romito, Roma, una città senza case, un popolo senza terra, in Aldo Bonomi (a cura di), La Vita Nuda, Triennale Electa, Milano 2008, pp.105-115
- Walter Tocci, Italo Insolera, Domitilla Moranti, Avanti c'è posto. Storie e progetti del trasporto pubblico a Roma, Donzelli, Roma 2008
- Sonia Masiello, Roma periSferica. La città, le periferie, gli immigrati, la scuola, Franco Angeli, Milano 2009
- Caritas di Roma, Osservatorio Romano sulle Migrazioni. Sesto Rapporto, Idos, Roma 2010 
- Antonio Castronovi (a cura di), un futuro per Roma, Ediesse, 2010

film:
- Europa '51 (1952) di Roberto Rossellini
- Accattone (1961) di Pierpaolo Pasolini
- Mamma Roma (1962) di Pierpaolo Pasolini
- Residence Roma (2001) di Fabio Caramaschi
- Residence Bastoggi (2003) di Maurizio Iannelli e Caludio Canepari
- Good Buy Roma (2011) di Gaetano Crivaro e Margherita Pisano
- Space Metropoliz (2013) di Fabrizio Boni e Giorgio de Finis


su Rom, Sinti, Manouches e Romanichels:

- Mirella Karpati, Francesca Porcari, Giorgio Viaggio, Rom A Roma, "Lacio Drom" n° 5, Roma 1986
- François de Vaux de Foletier, Mille anni di storia degli zingari, Jaca Book, Parigi 1970, Milano 1990
- Leonardo Piasere, Popoli delle discariche. Saggi di antropologia zingara, CISU, Roma 1991
- Jean-Pierre Liégeois, Rom, Sinti, Kalé. Zingari e viaggianti in Europa, Consiglio d'Europa, Centro Studi Zingari, Roma 1994
- Marcetti C., Mori T., Solimano N., Zingari in Toscana, Pontecorboli, Firenze 1994
- Piero Brunello (a cura di), L'urbanistica del disprezzo. Società italiana e campi rom, Manifestolibri, Roma 1996
- Leonardo Piasere, Italia Romanì, vol 1-2-3-4, CISU, Roma 1996-2004
- Giovanna Boursieret al., Zigeuner. Lo sterminio dimenticato, Sinnos, Roma 1996
- Krzysztof Wiernicki, Nomadi per forza. Storia degli Zingari, Rusconi, Milano 1997
- Carla Osella (a cura di), Zingari profughi : popolo invisibile, Edizioni Gruppo Abele, Torino 1997.
- Corrado Marcetti, Nicola Solimano, Oltre l'apartheid del "campo nomadi", in "I confini della città", 1998, pp. 135-139.
- Leonardo Piasere, Un mondo di mondi. Antropologia delle culture rom, L'Ancora, Napoli 1999
- Marco Revelli, Fuori luogo. Cronaca da un campo rom, Bollati Boringhieri, Torino 1999;
- Caritas Ambrosiana, Gli insediamenti zingari e l'abitare, Atti del Convegno del 17 dicembre, Milano, 1999.
- Vladimir Macura, Housing, urban planning and poverty: problems faced by Roma/Gypsies communities with particular references to central and eastern Europe, CDMG, Consiglio d'Europa, Strasburgo 1999
- Corrado Marcetti, Nicola Solimano, Antonio Tosi, Le Culture dell'abitare, Regione Toscana, Fondazione Michelucci, Polistampa, Firenze 2000.
- Antonio Tosi, Rom e Sinti: un'integrazione possibile, in Commissione per le politiche di integrazione degli immigrati. Secondo rapporto sull'integrazione degli immigrati in Italia, a cura di Giovanna Zincone, Il Mulino, Bologna 2000, pp. 685-744.
- Nando Sigona, Figli del ghetto: gli italiani, i campi nomadi e l'invenzione degli zingari, nonluoghi libere edizioni, Divezzano 2002
- Alexian Santino Spinelli, Baro romano drom. La lunga strada dei rom, sinti, kale, manouches e romanichals, Meltemi 2003
- UN Habitat, The challenge of Slums. Global Report on Human Settlements, Serling, London 2003.
- Marina Massimello, Culture dell'abitare: l'addomesticamento del "Campo nomadi". Il caso di Collegno. In Leonardo Piasere, Italia Romanì, vol 4, Roma, CISU, 2004, pp. 99 - 126
- Leonardo Piasere, Rom d'Europa, Laterza, Bari 2005
- Nando Sigona, I confini del «problema zingari». Le politiche dei campi nomadi in Italia, in T. Caponio, A. Colombo (a cura di), Migrazioni globali, integrazioni locali, Il Mulino Bologna, 2005, pp. 267-293.
- Città di Bolzano, Fondazione Giovanni Michelucci, La città accogliente, Bolzano, 2005.
- Fondazione Michelucci, Case, casette, baracche e roulottes. L'abitare dei rom in Toscana, Firenze, 2005.
- Monasta L., Macedonian and Kosovan Roma Living in "Nomad Camps", in "Italy. Health and Living Conditions of Children", Universidad Autonoma de Guerrero, 2005.
- Najo Adzovic, Il Popolo invisibile Rom, Palombi, Roma 2005
- Vladimir Macura, Inclusion of Roma population through housing and settlements improvement, in : A.A., Four strategic themes for housing policy in Serbia, UN Habitat, SIRP, Belgrade 2006, pp.26-45
- Fondazione Michelucci e Arci Toscana, Atlante dell'alloggio sociale in Toscana, Firenze 2006
- Nicola Solimano, Antonio Tosi (a cura di), La città delle baracche, "La nuova città", Firenze 2006
- Comune di Pisa, Le città sottili. Programma della Città di Pisa con la comunità rom del territorio. Sintesi del programma, Pisa, 2007.
- Marco Impagliazzo (a cura di), Il caso Zingari, Leonardo International, Milano 2008
 Henry David



come ulteriore bibliografia sul camminare aggiungo questa che ho trovato sul web:

“LEGGERE COI PIEDI”- BIBLIOGRAFIA SUL CAMMINARE
A cura di Luca Gianotti
Aggiornata il 7 Gennaio 2009

SAGGISTICA

"Il Pellegrino russo", da un manoscritto del Monte Athos, Il punto d'incontro edizioni

Aime, Marco Sensi di Viaggio, Ponte alle grazie

Balbo, F – Bertoglio, R. Pregare con i piedi, Edizioni Ancora, 2008

Bertolasi, Italo L’ecoterapia, Milano, Xenia, 2003

Cacucci, Pino, Camminando : incontri di un viandante, Milano, Feltrinelli, 1996

Careri, Francesco, Walkscapes

Chatwin, Bruce Anatomia dell’irrequietezza, Adelphi

de la Héronnière, Edith La ballata dei pellegrini, Sellerio editore

De Pascale, Gaia Slow Travel, Milano, Ponte alle grazie, 2008

Demetrio, Duccio Filosofia del camminare, Milano, Cortina, 2005

Eaewaran, E Quando hai fretta cammina lentamente, TEA

Fusi, Stefano Spirito naturale, Milano, Tecniche nuove, 2007

Grande, Carlo Terre Alte, Milano, Ponte alle Grazie, 2008

Hickman, Leo Ultima chiamata, Milano, Ponte alle Grazie, 2008

Le Breton, David, Il mondo a piedi : elogio della marcia, Milano, Feltrinelli, 2001

Leria, Michael M, Street zen : [l'arte di camminare in meditazione], Como, RED, 1998

Matthiessen, Peter Il leopardo delle nevi, Neri Pozza

Morelli, Paolo Vademecum per perdersi in montagna, edizioni Nottetempo

Muir, John, La mia prima estate sulla Sierra, Torino, Vivalda, 2000

Potts, Rolf Vagabonding, Milano, Ponte alle grazie, 2003

Rousseau, Jean Jacques, Confessioni, Milano, Rizzoli, 2000

Rousseau, Jean Jacques, Le fantasticherie del passeggiatore solitario, Torino, Einaudi, 1993

Sanchez Dragò, Fernando Il cammino del cuore,

Sansot, Pierre Sul buon uso della lentezza, Milano, Net, 2003

Sansot, Pierre, Passeggiate: [una nuova arte del vivere], Milano, Pratiche, 2001

Schelle, Karl Gottlob, L'arte di andare a passeggio, Palermo, Sellerio, 1993

Shrady, Nicolas, Strade sacre; avventure sul cammino dei pellegrini. Baldini e Castaldi

Snelling, John Il monte sacro: pellegrini e viaggiatori alle pendici del Kailas, Milano, Il Saggiatore, 2008

Solnit, Rebecca, Storia del camminare, Milano, Bruno Mondadori, 2002

Testa, Italo (a cura di) Pensieri viandanti: antropologia ed estetica del camminare 2007, Reggio Emilia, Diabasis, 2008

Thich Nath Hanh Essere Pace (contiene “La meditazione camminata”), Roma, Ubaldini, 1989

Thoreau, Henry David, Camminare, Milano, SE, 1999, (trad. di Walking, 1851)

Thoreau, Henry David, Walden, Donzelli, 2007, (con prefazione di Wu Ming 2)

Thurman, Robert, Wise, Tad, La montagna sacra, Vicenza, Neri Pozza, 2000,

Zarattini, Silvio A piedi-condizione necessaria per entrare nelle cose, Edizioni Il pozzo di Giacobbe, 2004

Zavalloni, Gianfranco La pedagogia della lumaca, Bologna, EMI, 2008


MANUALI

Brourman, Sherry, Rodman, Randy, Camminare bene per vivere meglio, Milano, ECO, 2002

Dalla Via, Gudrun, Tutti i benefici del walking, Milano, RED, 2003

Damilano, Maurizio, Camminare, Milano, Sperling & Kupfer, 1990

Endredy, James Earthwalks, Vicenza, Il punto d’incontro, 2004

Lanzmann, Jaques, L' arte di camminare, Torino, EDT, 1990

Vergari, Alessandro, Il manuale del camminare lento, Cesena, Macroedizioni, 2001


DIARI DI VIAGGIO

Ardito, Fabrizio Lungo la Francigena, Milano, Touring Editore, 2007

Ardito, Fabrizio Peregrinos, Milano, Touring Editore, 2005

Bocconi, Andrea Di buon passo, Milano, Guanda, 2007

Bocconi, Andrea Viaggiare e non partire, Guanda

Bonatti, Walter In terre lontane, Milano, Baldini e Castoldi, 1997

Brenan, Gerald A sud di Granada, Neri Pozza

Cardoni, Massimo, Sulla strada di Santiago.

Carnovalini, Riccardo, Carnovalini, Cristina, A piedi nell’Europa che corre, Torino, CDA, 1991

Carnovalini, Riccardo, Carnovalini, Cristina, Le Alpi a piedi : 1950 km dalla Liguria alla Jugoslavia, Roma, Edizioni mediterranee, 1988

Coelho, Paulo Il cammino di Santiago, Milano, Bompiani, 2001

Dingle, Graeme, Hillary, Peter La traversata dell’Himalaya, De Agostini, 1985

Fermor, Patrick Leigh Mani. Viaggio nel Peloponneso, Adelphi

Hauf, Monica - Il cammino di Santiago, Arkeios

Henry, James In viaggio con la Musa. Un viaggio a piedi da Karlsruhe a Bassano (1859), Venezia, Marco Polo, 2003

Herzog, Werner, Sentieri nel ghiaccio, Milano, Guanda, 1980

Indemini, Paolo Il cammino di Santiago de Compostela, Torino, Età dell’Acquario, 2005

Lugli, Manuel Alpinisti sottaceto, Versante Sud, 2008

Ollivier, Bernard “Verso Samarcanda. La lunga marcia II” e “Il vento delle steppe”, Milano, Feltrinelli Traveller

Ollivier, Bernard, La lunga marcia: a piedi verso la Cina, Milano, Feltrinelli Traveller, 2002

Russo, Natalino La via di Santiago, Torino, Cda Vivalda, 2007

Sabelli Fioretti, Claudio A piedi, Milano, Chiarelettere, 2007

Seracchioli, Angela Maria Passi che si incrociano, Roma, Appunti di viaggio, 2007

Stevenson, Robert Louis, Viaggio nelle Cévennes in compagnia di un asino, Como, Ibis, 1993


NARRATIVA

Bonazzi, Gianluca Pensieri viandanti, 2008

Brizzi, Enrico Il pellegrino dalle braccia d’inchiostro, Milano, Mondadori, 2007

Brizzi, Enrico Nessuno lo saprà, Milano, Mondadori, 2005

Bryson, Bill, Una passeggiata nei boschi, Parma, Guanda, 2000

Campana, Dino, Canti Orfici, edizione integrale, a cura di Mario Lunetta, Roma, Newton Compton, 1989, ristampa 2002

Daumal, Renè Il monte analogo, Adeplhi

Giono, Jean L'uomo che piantava alberi, Milano, Salani, 1996

Hesse, Hermann Il viandante, Feltrinelli

Hesse, Hermann Storie di vagabondaggio, Newton e Compton

Kerouac, Jack I vagabondi del Dharma, Oscar Mondadori

London, Jack Preparare un fuoco, Mattioli 1885, 2007

Sapienza, Davide I diari di Rubha Hunish, Milano, Baldini Castoldi Dalai, 2004

Sapienza, Davide La valle di Ognidove, Torino, Cda Vivalda, 2007

Snyder, Gary L’Isola della Tartaruga, Turtle Island, Stampa Alternativa, Nuovi Equilibri, Viterbo 2004

Snyder, Gary Ri-abitare nel grande flusso, Rete Bioregionale Italiana/Arianna Editrice, Bologna 2001

Walser, Robert, La passeggiata, Milano, Adelphi, 1978, (trad. di Der Spaziergang, 1919)

Wordsworth, William, Il preludio, Milano, Mondadori, 1990, (trad. di The prelude, 1807)


GUIDE

Carnovalini, Riccardo, Ferraris, Roberta Il glorioso rimpatrio, Milano, Terre di Mezzo, 2007

Marani, Diego Sentieri partigiani in Italia, Milano, Terre di Mezzo, 2006

Osti, Alberto e Frezza, Aldo Bambini in Appennino, Sulmona, Il Lupo, 2008

Seracchioli, Angela Maria Di qui passò Francesco, Milano, Terre di Mezzo, 2004



Tra le tante guide segnaliamo la bella collana di Terre di Mezzo, oltre ai già citati:

A piedi in Sardegna tra mare e miniere

Guida alla Via francigena,

Guida al Cammino di Santiago de Compostela a piedi

A Santiago per la Via della Plata

e altri

Nessun commento:

Posta un commento